BAFTA 2018: The Handmaiden di Park Chan-wook vince come Miglior Film Straniero

the handmaiden film

Ne avevamo parlato qualche settimana fa, è già la notizia che The Handmaiden di Park Chan-wook fosse stato nominato ai BAFTA (British Academy Film Awards), nella sezione Miglior film straniero, ci riempiva di gioia. Ora la notizia è anche più grossa: The Handmaiden di Park Chan Wook ha vinto come Miglior Film Straniero ai BAFTA 2018 ed entra ufficialmente nella storia in quanto primo film coreano ad aggiudicarsi cotanto premio.

Leggi la nostra recensione del film

Una vittoria assolutamente non scontata nè facile, se ci ricordiamo che a questa edizione dei BAFTA in nomination al suo fianco c’erano dei film non da poco: Elle di Paul Verhoeven (Francia), First they killed my father di Angelina Jolie (Usa-Cambogia), Loveless di Andrey Zvyagintsev (Russia), The Salesman di Asghar Farhadi (Iran).

The Handmaiden, ambientato nel 1930 in Corea, durante gli anni del dominio coloniale giapponese, s’incentra sulla storia di una ricca ereditiera e della sua cameriera Sookee. Quest’ultima, coinvolta nel piano del falso conte Fujiwara per sottrarre alla ricca ereditiera i suoi beni, finirà per nutrire verso la sua padrona una profonda attrazione, che rischierà di compromettere la riuscita del piano. La storia si basa sul romanzo Fingersmith di Sarah Waters e vede tra i suoi interpreti  Kim Min-hee, Kim Tae-ri, Ha Jung-woo e  Jo Jin-woong.

Lunga vita al cinema coreano e lunga vita a Park Chan-wook!

BAFTA 2018: The Handmaiden di Park Chan-wook vince come Miglior Film Straniero ultima modifica: 2018-02-20T12:10:01+02:00 da Tommaso Tronconi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.