Film horror coreani: 10 titoli da vedere se non hai paura

film horror coreani mourning grave

Film horror coreani: 10 titoli da vedere se non hai paura.

Film horror coreani e film horror giapponesi sono senza dubbio due “categorie” tra le più apprezzate a livello internazionale, tanto che spesso gli americani s’ispirano agli horror orientali per “copiarli” e farne dei remake. E il cinema coreano, tra i più forti e originali degli ultimi anni, anche in questo genere cinematografico riesce a distinguersi, per forme e contenuti. Sono molti i titoli che potremmo citare, intanto cominciamo con questi 10 da vedere assolutamente:

1 – The Cat (2011) di Byeon Seung-wook: una istruttrice di cuccioli soffre di claustrofobia in seguito ad un trauma infantile. Un giorno una delle sue clienti viene trovata morta nell’ascensore e un gatto è l’unico testimone. Il felino viene affidato alla donna, la quale inizia ad avere strani presagi e incubi, che da un momento all’altro si rivelano drammaticamente veritieri quando anche la sua migliore amica, padrona di un gatto, muore…

2 – The Sleepless (2012) di Kim Dong-bin: due ragazze e un ragazzo che non si conoscono si ritrovano misteriosamente in una casa sperduta in un bosco. Non sanno nulla: né perchè sono lì né come ci sono arrivati. Iniziano ben presto illazioni, diffidenze e sospetti che conducono ad una guerra di nervi con risvolti inaspettati…

3 – Live Tv (2014) di Kim Sung-ung: due ragazzi vorrebbero riprendere col cellulare un mènage a trois con una ragazza, la quale però, dopo aver accettato in un primo momento, cambia idea e non sta più al gioco. I due giovani cercano così un’altra ragazza, ma mentre uno dei due va fuori a prenderla, la prima sparisce nel nulla lasciando il pavimento pieno di sangue. Poco dopo si accorgono che nell’hotel dove sono, la gran parte degli ospiti è stata brutalmente uccisa…

4 – Mourning Grave (2014) di Oh In-chun: un ragazzo lascia Seoul per trasferirsi nel liceo della sua città natale, dove vive lo zio, un esorcista col quale condivide il potere di vedere gli spiriti. Nella sua nuova scuola non si trova bene e fa amicizia con il fantasma di una ragazza priva dei ricordi della sua vita terrena. Nel frattempo, però, i suoi compagni di classe iniziano a scomparire uno dopo l’altro a causa dello spirito vendicativo di una ragazza mascherata…

5 – The Mimic (2017) di Huh Jung: Hee-yeon e la sua famiglia, dopo la sparizione del figlio, lasciano Seoul e si trasferiscono nel paese natale della madre del marito, sperando di trovare più serenità. Ma una serie di inquietanti eventi pare ostacolare il loro buon proposito: il cadavere di una donna viene ritrovato in un edificio abbandonato vicino al bosco e poco dopo una misteriosa bambina bussa alla loro porta…

10 film coreani su Netflix

6 – Cinderella (2007) di Bong Man-dae: chirurgia estetica e suicidi, due temi caldi nella società coreana contemporanea, si (con)fondono in questo horror che assume le sembianze di un vero incubo.

7 – Phone (2003) di Ahn Byeong-ki: Ji-won è una brillante giornalista single. Poiché continua a subire minacce telefoniche, decide di trasferirsi e di cambiare numero di cellulare. Non sa che quella decisione la porterà dritta in incubo.

8 – Black House (2007) di Shin Terra: Jun Juno vive con la convinzione di aver provocato il suicidio del fratellino e a distanza di molti anni continua a colpevolizzarsi della sua morte.

9 – The Red Shoes (2005) di Kim Yong-gyun: Sun-jae scopre che il marito la tradisce e decide di trasferirsi con la figlia a Seoul. Un giorno sulla metropolitana Sun-jae vede delle scarpe rosse da cui si sentirà fortemente attratta che purtroppo però le riserveranno un tragico destino.

10 – A Tale of Two Sisters (2003) di Kim Jee-woon: due sorelle inseparabili tornano a casa dopo una lunga malattia in seguito alla tragica morte della madre. Su Mi, la maggiore, nutre un grande rancore nei confronti della matrigna e del padre, considerati colpevoli del dramma, e cerca di proteggere la sorellina Su Yeon.

Film horror coreani: 10 titoli da vedere se non hai paura ultima modifica: 2022-06-03T16:55:11+02:00 da Tommaso Tronconi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.